Skip to content

Errori comuni di usabilità e di scrittura per il web

Scritto da Katia D'Orta 5 dicembre, 2011

Continuiamo la nostra esplorazione degli errori  da evitare nella realizzazione di un sito web (II parte)

Nella prima parte abbiamo analizzato la  richiesta di una pagina introduttiva animata per colpire l’attenzione dell’utente e la richiesta di inserire una musica di sottofondo.

L’importanza del contenuto per un sito web: errori di usabilità e di scrittura.

In questa articolo vogliamo offrire dei consigli su come scrivere per il web e come disporre i contenuti. A questo proposito possiamo affermare che gli errori più comuni sono i seguenti:

– informazione poco accessibile
– navigazione confusa
– la mancanza di aggiornamenti periodici
– testi lunghi e prolissi
– l’inserimento di contenuti duplicati, poco originali o copiati da un altro sito internet
– contenuti di bassa qualità.

Informazione accessibile

Diciamo subito che la disposizione dei contenuti deve essere facilmente accessibile. Cosa significa in pratica? Un accesso efficiente e intuitivo ai contenuti.

Diversi studi hanno dimostrato che il navigatore medio non legge interamente tutto il testo come farebbe con un giornale o con un libro. Quando approdiamo su un sito web normalmente scorriamo il testo velocemente alla ricerca dell’informazione che stiamo cercando, nella speranza di essere arrivati sul sito giusto.

L’utente deve immediatamente intuire dove può reperire le informazioni che sta cercando. Ne consegue che l’informazione dev’essere concisa, utile e riconoscibile.

Usabilità: le tecniche

Possiamo aiutarlo con alcune scelte stilistiche: evitiamo caratteri di difficile interpretazione, usiamo font con una buona leggibilità online, limitiamo il MAIUSCOLO, impaginiamo correttamente, senza troppe colonne.

Scriviamo paragrafi brevi, utilizziamo liste puntate quando abbiamo un elenco, scegliamo con cura titoli e sottotitoli in modo tale da fornire informazioni precise ed utili.

Particolare attenzione va posta anche all’accostamento cromatico, a contrasti di colori che possono infastidire la vista o scritte lampeggianti. L’effetto “Las Vegas” è sempre in agguato!

Ricordiamoci  che un contenuto ben scritto, qualitativamente valido e  utile aiuta le vendite.

Accanto ad esso è l’aspetto progettuale che va curato: errori frequenti si riscontrano a livello di architettura delle informazioni, nell’incoerenza delle voci di navigazione, nel marasma dei collegamenti, oppure nella mescolanza di stili comunicativi che accorpano slogan fieristici e testi mutuati dalla comunicazione aziendale.

Se utilizzate dei segnali visivi per guidare la navigazione, bisogna assicurarsi che siano coerenti. Il lettore/utente non ha difficoltà a seguire una traccia se la riconosce come tale.

Parole semplici, testi originali

Per invogliare la lettura del navigatore inseriamo contenuti originali, non troppo lunghi/noiosi e ricordiamoci di fare in modo che siano sempre aggiornati. Se il navigatore che torna a visitare il sito troverà sempre gli stessi contenuti non tornerà a visitarci un’altra volta.

La scelta del linguaggio da adottare è parimenti importante, si deve pensare al nostro lettore tipo, al nostro target e adottare un tono e un linguaggio comprensibili per lui.  Jakob Nielsen (cfr. Web Usability 2.0 L’usabilità che conta) consiglia anche di evitare il tono da imbonitore, anche se l’obiettivo è la vendita o la promozione, cercare di vendere a tutti i costi non gioverà al vostro sito: l’autocelebrazione e il tono interessato allontanerà molti lettori.

Infine, evitiamo di copiare i contenuti da un altro sito internet:  oltre che scorretto questo errore farà in modo che il sito venga penalizzato dai motori di ricerca (Google, Yahoo, Bing…)

A proposito dei motori di ricerca: la realizzazione di un sito internet e la cura dei contenuti è solo un piccolo passo per entrare nel mondo di internet.

L’inserimento del sito nei motori dei ricerca non è automatico al momento della pubblicazione online del sito, come forse ancora qualcuno crede ma richiede un lavoro  di ottimizzazione del codice.

Di questo però parleremo nel prossimo articolo.

Se volete segnalarci qualche altro errore legato ai contenuti fate pure. I vostri commenti sono ben accetti.

L'Autore


Katia D'Orta

WEB MASTER per professione e formatrice per passione. Mi batto attivamente contro il Digital Divide e il Cyberbullismo con corsi di formazione nelle scuole e per i cittadini, credo nella condivisione della conoscenza attraverso la Rete. Nel mondo il multitasking è donna. Il mio motto? “L’importante è che funzioni” Segui @katiatrew

Articoli collegati

There are no related posts on this entry.

Commenti

Non ci sono commenti per questo articolo

Riferimenti

  1. Errori comuni di usabilità e di scrittura per il web. | Tre W Blog | Social Media Italy | Scoop.it
  2. Errori comuni di usabilità e di scrittura per il web. | Tre W Blog | Idee in transito | Scoop.it
  3. Ottimizzazione delle pagine web: evitiamo gli errori | Tre W Blog

Commenta il nostro articolo

Required

Required

Optional

Twitter

  • No public Twitter messages.