Skip to content

Errori da evitare nella realizzazione di un sito web

Scritto da Katia D'Orta 7 novembre, 2011

Gli errori da evitare nel web design

Un prontuario di errori da evitare per chi commissiona un sito web (prima parte)

Ormai sono passati molti anni dalla realizzazione del nostro primo sito web. Molte cose sono cambiate: il codice, i programmi, l’usabilità, la mentalità dei navigatori. Come dimenticare quando i siti venivano realizzati utilizzando le vecchie tabelle in html? (Ops, c’è qualcuno che le usa ancora? Chiedo scusa…)

Eppure, in tutti questi anni di attività in ambito web, ci sono alcune richieste da parte dei clienti e alcuni errori di progettazione che nel 2011 dovrebbero essere ovvi e che vanno assolutamente evitati : ma non sempre è così.  Niente testi lampeggianti, niente popup, niente Frontpage, evitare le pagine che “scrollano” eccessivamente!

Cosa vogliono i clienti? Un sito che colpisca l’attenzione del navigatore.

Come pensano i clienti di catturare l’attenzione dei navigatori? Magari con una bella pagina introduttiva animata.

Infatti uno fra gli errori più comuni commessi da chi commissiona un sito aziendale riguarda  la richiesta di realizzare una pagina di benvenuto nel sito, quella che viene comunemente chiamata pagina intro, e l’inserimento di una musica di sottofondo. Noi di Tre W,  siamo contrari ad entrambe le richieste. Perché? Ve lo spiego subito.

La Pagina di Introduzione

Di solito è una pagina di benvenuto realizzata in Flash che contiene poco testo e molte immagini. La pagina contiene un collegamento da cliccare che fornisce  l’accesso al sito vero e proprio. Questa pagina ha, a parer mio,  un “solo” pregio e molti difetti.

Il pregio è che solitamente è molto bella graficamente, realizzata per attirare l’attenzione del navigatore la prima volta che accede al sito.

I suoi limiti? Tantissimi!

Una pagina di benvenuto penalizza il sito sui motori di ricerca. E’ infatti risaputo che i motori di ricerca indicizzano le pagine sui contenuti, non sulle immagini. Un motore di ricerca non può valutare la bellezza del sito e così i contenuti realizzati in Flash non vengono inseriti. E poi questo genere di pagina non viene quasi mai aggiornata. Il motore di ricerca predilige i contenuti “nuovi”.

L’altro aspetto negativo riguarda la funzionalità della navigazione. Le pagine di introduzione rallentano la navigazione e infastidiscono gli utenti che ritornano sul sito. Il navigatore predilige un accesso immediato ai contenuti. Se non visualizza subito l’informazione che cerca abbandona il sito e potrebbe non tornarci mai più.

Musica di sottofondo

Se proprio non si può evitare di inserire la musica, bisogna fare in modo che non si avvii in maniera automatica ma possa essere attivata dall’utente. La stessa cosa vale per i video.

Innanzi tutto la musica rallenta la navigazione, ogni volta che si visita una pagina il file audio riparte dall’inizio e questo può dare fastidio al navigatore con la conseguente ridotta permanenza all’interno delle pagine. Chi chiede di avere una musica di sottofondo nel proprio sito opta  per solo 15 – 20 secondi che si ripeteranno all’infinito… In particolare  questo breve articolo su come l’uso della musica di sottofondo sia controproducente  è in proposito chiarissimo!
Infine, alcuni vecchi browser non sono in grado di riprodurla e quindi bloccheranno le pagine del  sito.

Vi consiglio di seguire le indicazioni di Sofia Postai che nel suo libro “Siti che funzionano 3.0” offre riflessioni e buone pratiche di progettazione del sito.

Ci sono altri errori che vengono commessi da chi commissiona un sito internet:

– pensare che una volta che è stato realizzato il sito sia inserito automaticamente nei motori di ricerca

– non aggiornare periodicamente i contenuti

– inserire pagine con troppo testo

– non curare periodicamente il seo (search engine optimization)

Ma di questo ne riparleremo nei prossimi articoli!

L'Autore


Katia D'Orta

WEB MASTER per professione e formatrice per passione. Mi batto attivamente contro il Digital Divide e il Cyberbullismo con corsi di formazione nelle scuole e per i cittadini, credo nella condivisione della conoscenza attraverso la Rete. Nel mondo il multitasking è donna. Il mio motto? “L’importante è che funzioni” Segui @katiatrew

Articoli collegati

There are no related posts on this entry.

Commenti

  1. Luca dicembre 2, 2011

    Le pagine intro sono ormai un retaggio degli anni 90-inizio 2000 utili solo a far vedere quanto era “bravo” lo sviluppatore flash che le aveva create 🙂

    Adesso, nella frenesia di voler avere l’informazione SUBITO, queste rappresentano solo una perdita di tempo che costringe l’utente ad un click in più.

    Nelle intro con audio, poi, sono quelle che ti fanno correre ad abbassare il volume degli altoparlanti che avevi sicuramente dimenticato al massimo 🙂

    Diciamo che il concetto di presentazione oggi deve essere “fuso” con i contenuti creando dei layout belli ma allo stesso tempo funzionali.

    • Patrizia dicembre 2, 2011

      Si sa che anche nel web esistono tendenze che fanno “moda”, la musica e l’intro in Flash lo sono state a discapito dell’usabilità di un sito, ma soprattutto della visibilità nei i motori di ricerca. La tentazione di arricchire di effetti un sito è sempre in agguato, anche per noi sviluppatori, ma credo che un uso morigerato di effetti e soprattutto funzionale al contenuto, come dici tu, possa essere l’obiettivo da perseguire in questi casi.

Riferimenti

  1. Errori comuni di usabilità e di scrittura per il web. | Tre W Blog
  2. Errori da evitare nella realizzazione di un sito web | Tre W Blog | Idee in transito | Scoop.it
  3. Errori da evitare nella realizzazione di un sito web | Tre W Blog | Crescita e sviluppo personale | Scoop.it

Commenta il nostro articolo

Required

Required

Optional

Twitter

  • No public Twitter messages.