Skip to content

Raccontiamo imprese, il servizio è gratuito: Immobiliare Italia

Scritto da Katia D'Orta 27 aprile, 2012

Raccontiamo audaci imprese: intervista a Giuseppe Bloisi

Storie di imprenditori in provincia di Torino

Continuiamo la nostra serie di interviste agli imprenditori locali e alle loro “audaci imprese” con le domande rivolte a Giuseppe Bloisi di Immobiliare Italia.

Giuseppe Bloisi Immobiliare Italia

Giuseppe Bloisi – Immobiliare Italia

 

 

 

 

 

 

 

GIUSEPPE BLOISI – Immobiliare Italia – Torino

Giovane e dinamica azienda che opera nel territorio piemontese nel settore dei servizi immobiliari.

 

Quali sono le difficoltà che incontri oggi nel tuo lavoro?

Il mercato immobiliare cambia come cambiano tutti i mercati, ma il blocco di cash flow ai privati e alle aziende da parte di istituti di credito che fino al 2008 hanno finanziato in maniera spudorata e senza scrupoli, soggetti a dir poco border line, ha totalmente trasfigurato gli scenari, mettendo in ginocchio migliaia di aziende del settore immobiliare e collegati.

E’ chiaro infatti, che se fino a poco tempo fa, il refrain che noi agenti immobiliari ascoltavamo dai clienti era: “piuttosto che pagare l’affitto, compro casa“, oggi  con la flessione dei posti di lavoro, a Torino, città legata a doppio filo al gruppo Fiat, molte famiglie  purtroppo, non riescono neppure a pagare un affitto.

Le difficoltà del mondo immobiliare possono e devono essere superate innanzitutto dagli istituti di credito, con una nuova iniezione di liquidità e fiducia, ma un ruolo chiave lo debbono assumere anche gli italiani, i quali devono imparare a vivere secondo le loro reali possibilità economiche, poichè il modello consumistico-liberista, (e specifico non essere un filocomunista), ha fatto il suo tempo con i risultati che vediamo.

Che ruolo hanno l’uso di Internet e le nuove tecnologie nella la tua azienda?

La scorsa settimana, sono stato contattato al telefono da una coppia belga che, tramite il nostro sito internet, ha visionato un’offerta immobiliare in Torino centro, ubicata in modo strategico – funzionale ai loro bisogni.

Pensare di concludere un affare fino a qualche anno fa in questo modo, era pura follia. Oggi il web, con la sua libertà di utilizzo, ha stravolto completamente i mezzi di comunicazione. La carta stampata , ormai diventata un dinosauro famelico da costi insostenibili e non più eco – compatibile, ha i giorni contati. Anche il web-marketing deve evolversi, soprattutto con l’avvento dei palmari, ma questa è un’altra storia.

Cosa potresti fare per ampliare il tuo business e non hai mai fatto? hai un sogno nel cassetto?

La collaborazione e la condivisione immobiliare è una piattaforma che sto utilizzando, per amplificare le possibilità di guadagno. Un cliente che passa in agenzia e non viene soddisfatto, è un cliente perso, e porterà i suoi denari presso la struttura che riesce a gratificare presto e bene le sue esigenze. Ecco che il lavoro di squadra, mai come adesso è diventato fondamentale all’ottenimento dei (pur minimi ) risultati.

Un sogno nel cassetto? Solo uno ? Sono un sognatore ed un visionario di natura, mi piacerebbe vendere case finalmente ecologiche, fatte in legno  ad impatto zero.

C’è un imprenditore o un manager che ammiri e a cui ti ispiri?

Un imprenditore italiano che ammiro molto è il re del cachemire, Brunello Cucinelli.  La sua azienda si basa su un concetto umanistico dell’imprenditoria: tutti ne posseggono le chiavi, lavorano dalle ore 8 alle 18 e ricevono uno stipendio superiore del 20% rispetto a chi, in Italia, svolge mansione analoga. Insomma, un imprenditore etico.

 

Sito web: www.immobiliareitalia.info
e-mail:  info@immobiliareitalia.info

 

» Vai all’indice delle interviste

L'Autore


Katia D'Orta

WEB MASTER per professione e formatrice per passione. Mi batto attivamente contro il Digital Divide e il Cyberbullismo con corsi di formazione nelle scuole e per i cittadini, credo nella condivisione della conoscenza attraverso la Rete. Nel mondo il multitasking è donna. Il mio motto? “L’importante è che funzioni” Segui @katiatrew

Articoli collegati

Commenti

Non ci sono commenti per questo articolo

Riferimenti

  1. Raccontiamo imprese, il servizio è gratuito | Tre W Blog

Commenta il nostro articolo

Required

Required

Optional

Twitter

  • No public Twitter messages.