Skip to content

Usare le liste di interesse su Facebook per la content curation

Scritto da Patrizia Soffiati 30 gennaio, 2014

liste di interessi facebook

Hai mai pensato che Facebook possa essere uno strumento per la content curation?

La content curation è un’attività di content marketing che consiste nel raccogliere, selezionare, contestualizzare e condividere contenuti online aggregandoli in base a un tema e fornendo al lettore un valore aggiunto che deriva dalla propria autorevolezza su quel tema.

Per le imprese e tutti coloro che hanno una attività come te, incrementare i follower e l’engagement sui social media è possibile solo se si offre del valore al di là dei prodotti o dei servizi venduti.
Dare valore significa sostanzialmente aiutare  il tuo target di riferimento offrendogli le informazioni utili per il suo business. Inoltre è un modo per aprire una strada alla fidelizzazione della clientela e aumentare la fiducia nella tua impresa.

Un modo semplice che mi sento di suggeriti per iniziare a curare il tuo contenuto è l’utilizzo di una funzionalità di Facebook come le Liste di Interesse. Questa funzione, introdotta circa 2 anni fa, consente di segmentare i tuoi interessi rendendo più facile e immediata la visualizzazione del flusso di notizie e offre al tuo pubblico una selezione di contenuti in base agli interessi condivisi.

Cominciamo con una piccola premessa.

Facebook crea automaticamente  delle liste per amici e quando tu aggiungi qualcuno come amico puoi  decidere di inserirlo negli <amici stretti> se si tratta di una persona con cui sei a stretto contatto,  nei <conoscenti> se invece vuoi ricevere raramente aggiornamenti , oppure in una lista <con restrizioni> e in questo caso tale persona visualizzerà solo quei contenuti che hai deciso di rendere pubblici.

Puoi anche creare delle liste personalizzate o liste intelligenti come le chiama Facebook nelle quali aggregare persone in base alla località, agli studi, ai corsi frequentati, alla parentela ecc. Questa funzionalità ti consente una selezione del pubblico e si attiva mettendo il puntatore del mouse sulla foto di copertina, clicca su Amici nell’angolo in basso a destra.

Liste automatiche Facebook

Organizza i tuoi interessi con le liste

Se tuttavia hai delle pagine aziendali a cui hai dato il “mi piace” e  amici che parlano di uno specifico tema, anziché ricevere gli aggiornamenti in modo casuale puoi creare delle specifiche liste di interessi.
Le liste di interessi compaiono sulla sidebar in basso a sinistra, se non vedi nulla clicca su Altro, dovresti trovare per ora solo gli aggiornamenti pubblici di utenti che segui. Queste liste quindi comprendono sia gli aggiornamenti delle pagine a cui hai dato il mi piace sia gli aggiornamenti pubblici di utenti.

Primi passi

Inizia facendo un elenco dei temi che ti più ti interessano. Per esempio io ho segmentato i miei amici e le pagine che seguo creando delle liste tematiche come queste:

  • Comunicazione digitale
  • Cultura e informazione
  • Storytelling
  • Visual e creatività
  • Web e Social Media Marketing

Per creare un elenco hai due possibilità:

1. dalla schermata Home andare in basso sulla colonna a sinistra  cliccare su Interessi quindi su  Crea una lista e inizia a creare un elenco di interessi come si vede nell’immagine seguente:

Crea lista Facebook

Oppure puoi aggiungere le  pagine che ti piacciono o che consideri  più rilevanti direttamente dalla tua Timeline aggiungendole alle liste di interesse già create o anche creandone una nuova sul momento. Le liste di interessi  personalizzati che hai creato appariranno nel tuo elenco sulla colonna sinistra.

Aggiungi a lista di interesse

2.  In alternativa puoi accedere a questa pagina http://www.facebook.com/addlist per creare una lista con le stesse modalità di prima, selezionando le pagine di cui sei fan e gli amici che parlano di un determinano tema.
Tuttavia ricordati anche di selezionare un’impostazione per la privacy e scegliere Pubblico se desideri che altri utenti possano ricevere gli aggiornamenti della lista che hai creato.

Se invece non hai voglia di fare questo lavoro minuzioso di organizzazione delle fonti, ti consiglio di sottoscrivere una lista di interessi ricercandola per parole chiave e iscrivendoti cliccandoti sul pulsante Segui.
Noterai che in questo caso non è necessario aver dato il “mi piace” alle pagine per poter ricevere il feed.

addlist

Puoi decidere anche di condividere con i tuoi amici queste liste, vai su Home > Interessi > Altro > quindi  su Condividi in alto a destra sulla pagina.

Se desideri inserire le tue liste di interessi nei Preferiti in alto sulla sidebar di sinistra, posizionati con il puntatore del mouse accanto ad una lista di interessi: apparirà una matita, cliccandoci sopra potrai riorganizzare la collocazione della lista spostandola in alto fra gli elementi più importanti.

Conclusioni

Personalmente ritengo che le liste siano uno strumento quasi indispensabile per varie ragioni:

  • per fare content curation, selezionando i contenuti che ritieni rilevanti e utili per il tuo pubblico
  • per gestire in maniera adeguata la propria privacy
  • per migliorare l’esperienza di Facebook
  • per ottimizzare il tempo di consultazione
  • per comunicare con il pubblico in modo selettivo, in base agli interessi condivisi.

Al momento non è ancora possibile per le pagine aziendali e i brand creare delle liste legate ad argomenti specifici, ma potrebbe senz’altro essere una direzione futura. Resta comunque non trascurabile il vantaggio che deriva dal fatto che persone autorevoli e influenti possano inserire nelle proprie liste determinate marche e generare dinamiche virali e buzz intorno ad un marchio.

Se non hai ancora provato le liste di interessi te le consiglio vivamente e ti segnalo questa mia lista che puoi seguire sul tema del Corporate Storytelling.

Per ulteriori approfondimenti infine ti suggerisco di leggere:

L'Autore


Patrizia Soffiati

SEO E COPY SPECIALIST, WEB MARKETING Reminescenze ispaniche e avveniristici approcci Yoga. "Il bello è vedere le cose in maniera diversa” Segui @Pitizeta su Twitter

Articoli collegati

Commenti

  1. marcostizioli gennaio 31, 2014

    Avevo provato pure io a usare le liste in questo modo, ma non ce l’ho fatta.
    Nel mio cervello Facebook è per il cazzeggio e per “spiare” gli amici.
    Preferisco utilizzare feedly per seguire i blog che mi piacciono.
    Certo, se si gestiscono pagine Facebook usare le liste è utile per trovare contenuti cool da condividere.

    • Patrizia Soffiati gennaio 31, 2014

      Per chi ha iniziato ad usare Facebook dagli albori capita di considerarlo un social da passatempo. Io ho cambiato approccio e ho suddiviso le persone, come su Google+, in ambiti di interesse ed è molto più facile per me seguire gli aggiornamenti. La lista pubblica usata per fare content curation è uno step in più, sia come dici tu Marco per trovare contenuti interessanti da condividere (uso anch’io Feedly fra l’altro) sia per offrire al mio pubblico una selezione di argomenti specifici in base alle persone o alle pagine che seguo.
      In ogni caso puoi considerarlo un’opzione in più rispetto alle liste di Twitter, no?

      • marcostizioli febbraio 1, 2014

        Le liste di Twitter… Neanche quelle ho mai usato 😀
        Troppo “macchinoso” gestirle.
        Ma il bello del web è che ognuno può gestirsi la sua dieta informativa come meglio crede! O mi sbaglio?

Riferimenti

  1. Le liste di interessi su Facebook per la conten...

Commenta il nostro articolo

Required

Required

Optional

Twitter

  • No public Twitter messages.