Skip to content

Le opportunità del content marketing

Scritto da Patrizia Soffiati 3 settembre, 2013

Help inbound marketing

Content marketing, questo sconosciuto

Affidare ad un sito web il compito di attrarre visitatori e credere che sia sufficiente per farsi conoscere  è ancora per molte imprese italiane, oltre che il primo passo in Internet, l’unica attività di web marketing che riescono a concepire.

Oggi una delle armi più potenti che le imprese hanno a disposizione per sviluppare il proprio business è il cosiddetto “inbound marketing” che <<utilizza tutta una serie di strumenti di web marketing free in grado di “far entrare”, attrarre, portare verso l’azienda visitatori e conversioni, escludendo l’advertising e le modalità a pagamento.>>

Per la maggior parte si tratta di attività che implicano la realizzazione e la diffusione di contenuti che rappresentano la moneta di scambio dei social network.
Testi, immagini, video, schede prodotto, infografiche, articoli su blog, tweet ecc.  sono occasioni di comunicazione e relazione che richiedono professionisti esperti con le competenze, gli strumenti e le risorse di tempo adeguate.

Per noi che operiamo nel settore il tema sembra scontato, ma la consapevolezza delle aziende rispetto alle possibilità di promuoversi online non è ancora molto definita.
Dopo aver realizzato un sito web, molti clienti ritengono di aver raggiunto il loro obiettivo.  In alcuni casi, quando decidono di sfruttare i canali di promozione sociale come Facebook o Twitter, per citare i più conosciuti, si limitano a replicare con un pulsante di condivisione il loro contenuto sui social network.
L’operazione non è in sè sbagliata, ma limitandosi a questo non si comprende un concetto fondamentale del content marketing: il contenuto è il tuo prodotto ed è questo che devi promuovere!

Per le aziende la confusione maggiore sta nelle azioni concrete da intraprendere e nell’investimento economico necessario.

Chi produce contenuti deve preoccuparsi  di:

  • definire una strategia di comunicazione, per esempio utilizzando la metodologia dello storytelling
  • arricchire il proprio contenuto con approfondimenti, link, immagini, video, ricerca di notizie e fonti
  • aggiornare costantemente i testi per mostrare come si evolve l’argomento
  • adattare i contenuti ai canali e ai linguaggi utilizzati
  • produrre contenuti originali ed esclusivi
  • aggregare e redistribuire quegli stessi contenuti per fornire un servizio di curation

Di conseguenza, anche a livello di risorse è necessario considerare:

  • il tempo
  • il budget a disposizione

e le professionalità che si occupano di :

  • marketing e comunicazione
  • copy e writers
  • grafici
  • social media manager

In termini operativi il content marketing richiede diverse tappe :

  • una fase di pianificazione
  • una di ascolto e analisi del target attuale e potenziale
  • la definizione e creazione dei contenuti (content strategy)
  • la pubblicazione
  • la gestione e i contatti con gli influencer
  • la misurazione dei risultati

La produzione di contenuti, o content marketing non può essere dunque affidata a chiunque, a persone inesperte o a uno stagista per esempio, e tantomeno può essere svolta senza un’analisi e una programmazione adeguata.

Il contenuto offerto dall’azienda deve poter fornire al visitatore o potenziale cliente quello che cerca in relazione al mercato, al prodotto o servizio di riferimento.

Per tagliarti i capelli vai dal parrucchiere, per fare content marketing da chi vai?

Una buona notizia, le web agency si sono evolute, e lo hanno fatto proprio per le ragioni che vi ho spiegato.
Una web agency che si occupa di social media marketing è formata da un team multidisciplinare di professionisti che conoscono le dinamiche dei social network e sfruttano la potenza del marketing virarle per creare consapevolezza attorno alla tua marca, per generare conversioni, per aiutarti in generale a crescere globalmente attraverso una strategia mirata.

Perché affidare ad una agenzia esterna l’attività di content marketing?

1. Non hai il tempo o le risorse per mettere insieme un team creativo all’interno della tua organizzazione
2. L’attività di content marketing ti sta rubando troppo tempo e ti senti sopraffatto dall’impegno
3. Non si può essere bravi in tutto, devi riconoscere che ci sono persone che fanno questo di mestiere e che possono assumersi la responsabilità di portare avanti la tua strategia di comunicazione sociale.

Se ti riconosci in una di queste situazioni potresti considerare l’idea di contattare una web agency per avere maggiori informazioni. Per saperne di più puoi contattare Tre W s.c.

L'Autore


Patrizia Soffiati

SEO E COPY SPECIALIST, WEB MARKETING Reminescenze ispaniche e avveniristici approcci Yoga. "Il bello è vedere le cose in maniera diversa” Segui @Pitizeta su Twitter

Articoli collegati

Commenti

Non ci sono commenti per questo articolo

Riferimenti

  1. Quello sciupafemmine del content marketing | Tre W Blog

Commenta il nostro articolo

Required

Required

Optional

Twitter

  • No public Twitter messages.